Logo_CBS
20/02/2015, 17:55



Comune-Di-Stradella
Comune-Di-Stradella


 




Posta sulla riva sinistra del Torrente Versa, ai piedi dei primi rilievi oltrepadani, nel punto in cui il Po nquasi lambisce l’Appennino, a quote variabili dai 60 ai 275 m slm. Stradella è il principale centro dell’Oltrepò orientale.

La superficie totale è di Ha l877 di cui Ha 746 coltivati a vite.

Questa cittadina fu sicuramente abitata in epoca romana. Nell’alto medioevo il borgo di Stradella dovette far capo a quello di Montalino e all’inizio del trecento i due nuclei si fusero in una sola entità.

Dopo essere stato saccheggiato nel l362 e nel 1544 il paese, con tutto l’Oltrepò, passò a Clarlo Emanue III duca di Savoia nel 1743. Nel 1799 Stradella fu occupata dalle truppe russo-austriache, ma l’anno succcessivo vi fecero ritorno i francesi; lo stesso Napoleone Bonaparte vi fu ospite. Nel 1829 il vescovo di Pavia cedeva alla comunità la rocca inferiore, ponendo così virtualmente fine al dominio vescovile.

Ospitò nel 1866 Giuseppe Garibafdi reduce dalle vittoriose battaglie nel Trentino, ed in seguito anche il re Umberto I.

Il figlio più illustre del comune è certamente Agostino Depretis, primo ministro del Regno d’Italia nel nl875. Rilevante è il patrimonio artistico della città, in particolare la basilica di S. Marcello in Montalino, la rocca, la torre, il palazzo Guarini e quello Comunale. Famose le fisarmoniche di Stradella, inventate proprio in questa città da Mariano Dallapé nel 1876.



1
Fr.ne Vigalone 106 - 27044 Canneto Pavese (PV) - C.F. 93005850180 - P.IVA 02054090184
Create a website